03 maggio 2018

CONTAGIAMO IL BENE!

Questa espressione di papa Francesco dice bene il motivo di quanto ora raccontiamo:

"Ci sono oratori che si trovano in zone di frontiera nella città di Milano: così i dirigenti definiscono la propria realtà a San Barnaba. Una realtà addolcita e arricchita però dalla preziosa presenza di Giorgio Compostella che, oltre a tre figli e molti nipoti, ormai da anni ha deciso di fare del servizio la sua missione. Ogni giorno lo si trova in oratorio al servizio della società sportiva o semplicemente per qualche manutenzione; ogni giorno lo si vede parlare con i ragazzi con storie complesse e caratteri difficili. È vero, è stato un ottimo mister, un ottimo consigliere ma oltre a questo Giorgio è un grandissimo maestro di vita che dispensa saggezza e consigli, diventando autorevole punto di riferimento sia sportivo che umano attraverso il suo esempio, spendendosi per gli altri in ogni contesto che ne richiedesse l'impegno, dalla società sportiva al volontariato cittadino e parrocchiale."

Durante una serata di gala che ha visto la partecipazione di Javier Zanetti, Beppe Baresi e molte altre personalità dello sport e non, con questa motivazione la Presidenza del Comitato Provinciale del CSI di Milano, accogliendo la proposta di USSB, ha premiato il nostro Giorgio nell'ambito dell'iniziativa Campioni nella vita 2018.
Dopo tanti anni di lavoro, silenzioso ed efficace, questo è un riconoscimento importante anche se è comunque poca cosa per quanto Giorgio ha fatto e fa per la gente a San Barnaba.  Grazie Giorgio!

Domenica 22 aprile al Centro Peppino Vismara si è svolta una giornata di grande festa nella quale è stato inaugurato un monumento dedicato al Beato don Carlo Gnocchi. Nel contesto della festa i nostri parrocchiani Emilio Brasolin ed Ezio Brigada venivano premiati col dono della statuetta che riproduce il monumento stesso. Un riconoscimento inatteso da Emilio ed Ezio, ma certo meritato per il servizio volontario prestato da oltre 20 anni ai ragazzi del Centro, con fedeltà e passione, generosità e discrezione…

Ci uniamo al GRAZIE a questi nostri amici che sappiamo hanno imparato a scegliere il bene dalla fede e dagli esempi che hanno ricevuto nelle famiglie e nelle parrocchie di origine.

QUANTO BENE! E quanto ogni giorno viene donato da molti uomini e donne, giovani e ragazzi nel nostro quartiere.                                                                       

CONTAGIAMO IL BENE! perché ogni giorno è un’op-portunità che ci è offerta per fare il bene e così rendere migliore il mondo attorno a noi.